Curare a tempo di musica

Postato il

Un progetto che desidera utilizzare le note non per far evadere i pazienti da una realtà dolorosa, ma per trasformare la sofferenza in qualcosa di più positivo, con la collaborazione del paziente stesso. Soprattutto in un periodo come questo, la musica può arrivare dove ai familiari non è permesso entrare, riducendo i livelli di ansia del malato.
Per questo, ogni giovedì alcuni musicoterapisti suonano all’interno dei reparti day hospital di oncologia, ematologia e radioterapia, per accompagnare i pazienti prima, durante e dopo le cure. Negli altri giorni della settimana inoltre si recano nelle stanze dei malati, mentre una volta al mese è un concertista professionista a raggiungere i pazienti: prima nella hall, poi nei reparti e infine ovunque venga richiesto un intervento individuale nelle stanze singole con degenza prolungata.
Il progetto ha già trasformato la sofferenza di tanti e vuole assolutamente continuare a farlo.