Sempre aggiornato?

Postato il

Scrivici la tua e-mail all’indirizzo amici@unicampus.it per ricevere la nostra newsletter e le informative su eventi, progetti e campagne di prevenzione!

45518 – Pronto a sostenerci?

Postato il

La battaglia contro il coronavirus non è finita e l’ Associazione Amici Campus Bio-Medico di Roma Onlus promuove la campagna di raccolta fondi per mezzo della numerazione solidale. Dona per la ricerca sul coronavirus: 2 euro con un sms o 5 o 10 euro con una chiamata da rete fissa al numero 45518.

Studiare i fattori genetici del virus
Spiegano i nostri ricercatori che, come per tutte le malattie infettive, anche per il Coronavirus l’effetto clinico e la rapidità di contagio dipendono in larga misura dal modo in cui ciascun individuo è in grado di difendersi rispetto alle strategie di attacco del virus. Se da un lato il virus SARS-COV-2 sembra attaccare tutti con le stesse armi, non mutando in maniera determinante il proprio programma genetico, dall’altro le difese immunitarie possono fare la differenza.
Le persone non geneticamente in grado di chiudere le porte al virus – i cosiddetti superspreaders – diffondono più marcatamente il contagio e si ammalano più facilmente e con una carica virale maggiore. Sono loro a sviluppare i sintomi più gravi e, in molti casi, a non sopravvivere. Al contrario, chi è geneticamente più dotato di armi contro il virus non contrae l’infezione o rimane asintomatico.
Identificare quali fattori genetici svolgono un ruolo chiave nel contagio e nella gravità dei sintomi da SARS-COV-2 è un passo importante per scoprire nuove cure.

fonte: https://sostienici.unicampus.it/progetto/ricerca-sul-coronavirus/

Video del talk #nontipreoccuparelaricercanonsiferma

Postato il

Video del Talk del 23 ottobre #nontipreoccuparelaricercanonsiferma, per sostenere la ricerca per cure più efficaci contro il “male del secolo”; la depressione. L’Associazione Amici dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, in stretta collaborazione con l’Associazione Antonio Danile, ancora insieme per un grande obiettivo comune.

Curare a tempo di musica

Postato il

Un progetto che desidera utilizzare le note non per far evadere i pazienti da una realtà dolorosa, ma per trasformare la sofferenza in qualcosa di più positivo, con la collaborazione del paziente stesso. Soprattutto in un periodo come questo, la musica può arrivare dove ai familiari non è permesso entrare, riducendo i livelli di ansia del malato.
Per questo, ogni giovedì alcuni musicoterapisti suonano all’interno dei reparti day hospital di oncologia, ematologia e radioterapia, per accompagnare i pazienti prima, durante e dopo le cure. Negli altri giorni della settimana inoltre si recano nelle stanze dei malati, mentre una volta al mese è un concertista professionista a raggiungere i pazienti: prima nella hall, poi nei reparti e infine ovunque venga richiesto un intervento individuale nelle stanze singole con degenza prolungata.
Il progetto ha già trasformato la sofferenza di tanti e vuole assolutamente continuare a farlo.

RIAPERTURA COVID CENTER

Postato il

Sospensione accessi al Pronto Soccorso #UCBM – La Regione Lazio ha disposto la temporanea sospensione degli accessi al Pronto Soccorso/Dipartimento Emergenza e Accettazione di I livello dalle ore 24 del 28 ottobre. L’andamento epidemiologico e la crescente necessità di posti letto rendono necessaria la destinazione di 57 posti letto (di cui 13 di terapia intensiva Covid, 8 semintensivi Covid e 36 di Medicina Covid) ai pazienti affetti.

Talk del 23 ottobre

Postato il Aggiornato il

L’Associazione Antonio Danile e l’Associazione Amici del Campus, continuano ad essere a fianco dei ricercatori, per sperimentare cure più efficaci contro il “male del secolo”; la depressione.

Alcune foto del talk #nontipreoccupare:laricercanonsiferma

BICINROSA 2020

Postato il Aggiornato il

Bicinrosa ha colorato il centro storico di Roma. La pedalata solidale firmata Università Campus Bio Medico di Roma, giunta alla sua quarta edizione, ha visto la partecipazione del sindaco Virginia Raggi, di medici, famiglie e pazienti. “La pandemia da Covid19 ha inciso sulla riduzione dei controlli e degli screening di tutti i tumori, in particolare del tumore alla mammella. È necessario quindi sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione e le giuste cure”, spiega Vittorio Altomare, responsabile della BreastUnit e direttore dell’Unità Operativa Complessa di Senologia del Policlinico Universitario.

Uno degli obiettivi della manifestazione è la promozione di una corretta alimentazione e dell’attività fisica, perché la prevenzione parte da lì.

fonte:https://www.ilfaroonline.it/2020/10/19/bicinrosa-una-scia-rosa-di-prevenzione-a-roma-altomare-sensibilizziamo-alla-prevenzione-del-tumore-al-seno/371173/

#nontipreoccupare:laricercanonsiferma

Postato il Aggiornato il

Il prossimo evento della nostra Onlus, in collaborazione con l’Associazione Antonio Danile, sarà online e si terrà venerdì 23 ottobre alle ore 19.00.

“La ricerca per la lotta alla depressione è l’unica via per trovare un soluzione che renda la vita dei malati meritevole di essere vissuta; ma occorre il contributo di tutti affinché si possa raggiungere il traguardo.
Per questo ti chiediamo un donativo che puoi fare cliccando sul link sotto riportato.”
Associazione Antonio Danile

Il link per le donazioni tramite PayPal: https://donaora.unicampus.it/progettodanile/~mia-donazione

Questo è un brano scritto e interpretato da Sergio Scorzillo, che ha preso spunto da un testo di David Forest Wallace, scrittore depresso morto suicida.
Quello che potete vedere è un’immaginazione della sofferenza che prova un depresso, sofferenza che nessuna persona sana è in grado di comprendere appieno. Se anche voi siete stati sensibilmente colpiti dal video avete un motivo in più per partecipare alla nostra chat online

Perché una speranza, tangibile, esiste ma bisogna lavorarci.
Sotto trovate il link per collegarvi venerdì 23 ottobre 2020 dalle ore 18,30.
Vi aspettiamo numerosi. Grazie
https://us02web.zoom.us/j/86919697665

Di nuovo in campo!

Immagine Postato il Aggiornato il

Grande successo della Gara di Golf della nostra Associazione,
al Carimate Golf Club.

Tanti iscritti e tanta solidarietà!!!!


Grazie di cuore a tutti!

Si torna in aula!

Postato il

Dopo la lunga pausa, i nuovi futuri volontari sono tornati in aula per completare la loro formazione. Ad accoglierli, il Direttore Sanitario del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, che ha illustrato loro tutte le nuove norme di sicurezza e prevenzione anti-covid in auge presso la struttura.

Di nuovo sul campo

Postato il

Ieri, al Molinetto Country Club di Cernusco sul Naviglio (Milano) si è svolta la nostra annuale gara di Golf per la raccolta fondi a favore della ricerca sulle malattie neurologiche, portata avanti dall’Università Campus Bio-Medico di Roma. Una bella giornata con tanta partecipazione all’insegna della solidarietà.

GRAZIE MAESTRO – ENNIO MORRICONE

Postato il Aggiornato il

“La musica è quell’arte che attraverso il suono esprime i sentimenti dell’anima”.

Il maestro Ennio Morricone era stato ricoverato al Campus Bio-Mdico circa un mese fa, dopo una caduta dovuta ad un mancamento per un disturbo respiratorio che gli aveva provocato la frattura del femore. Operato immediatamente, il Maestro è stato poi ricoverato in medicina interna, dove è deceduto sempre per complicanze respiratorie.

«Il maestro Morricone è stato un uomo molto forte e un compositore insuperabile. La sua scomparsa è una perdita importante per l’Italia. Dietro le enormi capacità artistiche si nascondeva un uomo solido e di una umanità preziosa, che amava il silenzio e stare con pochi amici fidati». A raccontare Ennio Morricone è Vincenzo Denaro, oggi primario emerito del Campus Bio-Medico di Roma, che operò il compositore romano 5 anni fa.
«Se ne è andato per problemi respiratori molto seri – aggiunge – Io l’avevo operato nel 2015 al femore inserendo una protesi e proprio sullo stesso arto, poco al di sotto di dove l’avevo operato, era ricaduto. La frattura era stata ricomposta ma dopo due giorni sono incorsi problemi respiratori importanti». Dopo la prima operazione, «con il maestro era nato un ottimo rapporto», prosegue Denaro. «Eravamo riusciti a rimetterlo in piedi per un concerto all’Arena di Verona un mese dopo l’intervento. Da allora è nato un forte legame con il Policlinico. Da qui la decisione di Morricone, che ho sempre ringraziato per la sua sensibilità – conclude il chirurgo ortopedico – di aiutare la nostra ricerca sulle cellule staminali nel trattamento delle malattie degenerative della colonna vertebrale». Morricone, infatti, ha devoluto i proventi di una tappa del suo tour mondiale di due anni fa proprio al Campus.

Link: https://www.ilmessaggero.it/video/roma/morte_ennio_morricone_le_parole_amico_vincenzo_denaro-5330447.html

Dopo i funerali di ieri sera, celebrati in forma privata nella Cappella più grande del Campus Bio-Medico, il Maestro Ennio Morricone riposa da questa mattina in una tomba del cimitero Laurentino a Roma.

Il nostro saluto a Ennio Morricone:

Grazie Maestro! La musica è quell’arte che attraverso il suono esprime i sentimenti dell’anima. Per noi che lo abbiamo conosciuto, Ennio Morricone è stato un caro amico, oltre che un artista capace di dare ritmo alle immagini, di far tenere per mano l’occhio e l’orecchio
https://www.youtube.com/watch?v=quNl4uRilyw

75 giorni di attività del #CampusCOVIDCenter

Postato il

Dopo 75 giorni di attività il Campus Covid Center chiude: sono state salvate una sessantina di persone, pari a oltre l’80% dei pazienti.

“C’è stato un lavoro importante, di alta qualità professionale, – ha sottolineato Alessio D’Amato, Assessore alla Sanità della Regione Lazio”. “Soprattutto sulla parte delle terapie intensive che ha consentito di salvare molte vite umane. Adesso parte una nuova sfida: la nascita del DEA. Un passo importante per il Policlinico UCBM e il sistema sanitario regionale”.

Alessio D’Amato ha fatto visita al Covid Center UCBM per la giornata di chiusura della struttura e per ringraziare tutto il personale sanitario dell’operato svolto in questi mesi.

“Il bilancio è sicuramente positivo dal punto di vista professionale, umano e clinico. Adesso ripartono i lavori per progettare il pronto soccorso del futuro, che aprirà il primo settembre”, spiega Paolo Sormani, Direttore Generale del nostro Policlinico Universitario.

Il primo aprile, nel pieno dell’emergenza sanitaria, il Policlinico UCBM apriva il Campus Covid Center e 90 professionisti si offrivano volontari per prendersi cura dei pazienti positivi al covid19.

Durante questi 75 giorni, hanno salvato circa 60 vite umane, hanno stretto rapporti di amicizia tra colleghi, hanno dato affetto ai pazienti e ne hanno ricevuto in cambio. È stato un percorso faticoso e impegnativo ricco anche di momenti di gioia, come la dimissione di un paziente o un pomeriggio di musicoterapia.

Oggi vogliamo ringraziare di cuore tutte le persone che hanno lavorato con passione e dedizione, nonostante la stanchezza, all’interno del covid center: medici, infermieri, tecnici e operatori socio-sanitari e tutte le altre figure professionali.

A tutti voi, grazie per il vostro impegno.

Guarda i momenti salienti del #CampusCOVIDCenter

Fonte: https://www.facebook.com/campusbiomedico

 

La solidarietà scavalca ogni barriera

Postato il Aggiornato il

Dal carcere un regalo di Pasqua per i malati di Covid-19. Una bella storia di solidarietà tra chi soffre, anche da chi è in “fine pena mai”. Mani che si stendono, mani che si stringono, anche da dietro le sbarre. I 300 detenuti, in parte ergastolani, del carcere di Lanciano in Abruzzo hanno fatto una donazione per il Covid Center del Policlinico Universitario Campus BioMedico Roma. I fondi raccolti tra le celle aiuteranno a sostenere il funzionamento del centro di cura specializzato nel trattamento di pazienti affetti da Covid-19.

I detenuti avevano chiesto nei giorni scorsi alla loro direttrice Lucia Avantaggiato la possibilità di mostrare la propria vicinanza al Campus Bio-Medico con cui avevano già collaborato nel passato attraverso progetti di reinserimento. Ora è arrivata la donazione, un gesto di speranza dal mondo carcerario che, come ha ricordato più volte Papa Francesco in questi giorni, sta vivendo con preoccupazione e tensione l’emergenza coronavirus. Un mondo che è stato al centro della Via Crucis guidata dal Papa, con le meditazioni preparate dalla parrocchia della Casa di Reclusione Due Palazzi di Padova. Un mondo che un mese fa è stato attraversato da violente proteste proprio legate all’emergenza, oltre che al ritornato sovraffollamento. Ma dalle celle ora arriva la concreta solidarietà.

Il Rettore dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, Raffaele Calabrò ha espresso la sua gratitudine e vicinanza ai detenuti di Lanciano: “Il vostro è un gesto di profonda umanità che vi fa esempio per tutti in questo periodo di incertezze nel quale non è retorico richiamarci con forza agli autentici valori di unità e umanità. Vi sono grato a nome dell’Università che guido e rappresento”. Molto intensa la lettera di ringraziamento alla direttrice e a tutti i detenuti, “per il vostro altruistico e toccante gesto”, firmata dal direttore del Campus Covid Center Felice Eugenio Agrò e da Rossella Perricone presidente dell’Associazione Amici dell’Università Campus BioMedico. “Sentire che ci siete vicino – scrivono – è per noi una grandissima dimostrazione di stima e di solidarietà e sono queste cose, nel difficile momento storico che stiamo vivendo a farci sentire davvero il senso di unitàdi compattezzadi umanità. Tendere la mano verso gli altri. Ed è questa l’umanità e la società a cui ambire; persone che si tengono per mano. E noi – conclude la lettera – queste vostre mani le stringiamo oggi ancora più forte”.

fonte: https://www.avvenire.it/attualita/pagine/i-detenuti-del-carcere-di-lanciano-donano-fondi-al-campus-covid-center

COVID CENTER CAMPUS BIO-MEDICO

Postato il Aggiornato il

91281812_2771157316313548_133838624121683968_n3

Il nuovo Pronto Soccorso del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico era prossimo all’apertura per poter accogliere anche nell’ emergenza.

Adesso purtroppo l’emergenza ha preso un nuovo nome e per dare il giusto supporto alla nostra Sanità, i 2.100 metri quadrati del nostro nuovo Pronto Soccorso sono stati trasformati rapidamente in un  Covid Center, per curare chi ha contratto questa malattia e contribuire a fermare il contagio, pur restando, il nostro Policlinico Universitario, un Ospedale Sicuro per pazienti no Covid, per fornire la migliore assistenza sanitaria possibile alle tante persone non contagiate ma affette da patologie.

Il Covid Center è uno spazio totalmente isolato rispetto all’ Ospedale Sicuro, con percorsi separati e appositamente studiati. Una struttura che mette a disposizione dei pazienti 40 posti letto, di cui 9 intensivi (attivi dal 1° aprile) e 31 ordinari (attivi entro il 20 aprile).

E’ un momento davvero molto critico per tutte le strutture sanitarie, per questo Vi chiediamo di aiutarci a sostenere questa nuova importante sfida che l’Università Campus Bio-Medico di Roma ed il suo Policlinico stanno affrontando a causa del COVID-19.  Solo ad oggi è stato investito oltre un milione e mezzo di euro per l’acquisto di:

  • occhiali, guanti, tute, camici monouso, termometri e altri dispositivi di protezione individuale
  • tamponi e kit
  • disinfettanti
  • ventilatori e altre apparecchiature.

Per questo la Vostra donazione contro il Coronavirus è fondamentale per sostenerci in questa battaglia. Il versamento può essere fatto all’iban intestato alla nostra Onlus:

IBAN   IT 77K0569603211000020373X07

Causale: coronavirus

Creatività solidale per il 2020

Postato il

Il calendario dei Piccoli Artisti di Manageritalia ha sostenuto quest’anno l’acquisto di un dermatoscopio ad alta risoluzione per la diagnosi precoce del melanoma.

foto calendario

Un calendario con i disegni dei Piccoli Artisti di Manageritalia, per dire che la solidarietà è importante 365 giorni l’anno. Giunto quest’anno alla sedicesima edizione, ha voluto sostenere stavolta l’impegno della nostra Unità Operativa di Chirurgia plastica e ricostruttiva, contribuendo in particolare all’acquisto di un dermatoscopio ad alta risoluzione (High Definition Dermoscopy) per la diagnosi precoce dei melanomi, i tumori maligni della pelle.

Protagonisti del progetto, promosso da Manageritalia a favore dell’Associazione Amici dell’Università Campus Bio-Medico di Roma Onlus, i figli “under 10” degli associati di Manageritalia Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna e Umbria.

Sono infatti proprio i loro disegni, realizzati a tema libero con diverse tecniche, ad accompagnare le pagine del calendario da tavolo. Premiati lo scorso 23 novembre 2019 a Roma, hanno permesso di destinare 2.425 euro all’acquisto del dermatoscopio, ora attivo presso il nostro Policlinico Universitario grazie a questo e ad altri donativi.

fonte: https://sostienici.unicampus.it/storie/un-calendario-coi-bimbi-di-manageritalia/?fbclid=IwAR3__pel0GVhragB6saYRXvOUhoTycHM37kahF3t1u2u5kEdV9DH0jbKdvw

 

Un ciondolo per “Innamorata di vita”

Postato il

Boccadamo

Dalla creatività dei maestri orafi della MAISON BOCCADAMO, nasce “ VITA “, un ciondolo solidale, con cui la Maison ha voluto esprimere la sua vicinanza alle donne che affrontano la malattia con l’amore per la vita.

Potrai prenotare la tua personalissima “VITA” con un contributo minimo di 38€ ( comprensivo di raccolta di solidarietà ), indicando la variante che preferisci tra VITA cod. 1 – cod. 2 -cod. 3, via email a: innamoratadivita@gmail.com, Riceverei email di conferma con tutte le successive indicazioni. 

Il premio “Silvia Bianchi”

Postato il

Durante la festa di Natale per i dipendenti, il gruppo dei volontari che presta servizio al centro prelievi è stato insignito del premio “Silvia Bianchi”, per il loro profuso impegno in un settore particolarmente delicato.49248176176_29373f96ce_o (1)